Home







Home

Chi sono
Who I am


Articoli
Articles


Fotogallery
Photogallery


Offerta
Offer


Link utili
Useful links


Contatti
Contact

SEMINA APRILE 2014

Con la fine della primavera, arriva anche l'ultima semina della stagione. In questo periodo, con le temperature più alte, tocca alle succulente ad essere seminate.

Il terreno è stato preparato un paio di settimane prima, mischiato, e concimato con due soluzioni: una con un 8-16-24+4+microelementi e una con fosfito di potassio. Il tutto poi è stato mischiato e lasciato asciugare.
I vasi impiegati sono stati quasi tutti di dimensioni 6x6x7. E' un buon compromesso tra il non dover usare grosse quantità di terreno e occupare tanto spazio come si farebbe usando i 7x7x8, ma avendo al contempo più volume disponibile di un 5x5x6. Solo per alcune specie ho optato per vasi del 7x7x10.

Le specie seminate sono:

ADENIA sphaerocarpa v. isaloensis, A. spinosa, A. glauca, A. venenata
ADENIUM arabicum 'shaba'
ALOE claviflora
CROTON socotranum
DEUTEROCHONIA (3 sp. senza nome, di cui ho solo i dati di località)
DYCKIA marinier-lapostollei v. estevesii
DORSTENIA hildebrandtii f. crispa e f. rubra, D. foetida f. brevicaule, D. crispa v. lancifolia (tutte da semi miei)
EUPHORBIA globosa, E. mauritanica, E. sp. aff. gorgonis, E. sp. aff. pugniformis, E. tubiglans, E. viguerii
IDRIA columnaris
PACHYPODIUM baronii v. baronii, P. brevicaule, P. cactipes, P. densiflorum v. densiflorum e v. brevicalyx, P. fiherensis, P. horombense, P. succulentum
PTERODISCUS speciosus, P. ngamicus
ROUPELINA bovinii
TALINUM caffrum
WELWITSCHIA mirabilis
BRACHYSTELMA circinatum, B. foetidum
CARALLUMA acutangola, C. gracilipes, C. socotrana
EDITHCOLEA grandis
RAPHIONACME hirsuta, R. burkei, R. dyeri
TRICHOCAULON cactiforme
ORBEA namaquensis
GONOLOBUS cyclophyllus
SCHIZOGLOSSUM montamum
ECHIDNOPSIS socotrana
e per finire una qualche specie non identificata proveniente dai dintorni di Heidelberg.



I semi di Adenia li ho tenuti a bagno una notte. La polpa residua s'è gonfiata ed è stato relativamente facile levarla, aiutandosi con un bisturi per raschiare la roba rimanente. Roba per chi ha pazienza
I due Pterodiscus hanno avuto trattamenti diversi. Lo speciosus m'è arrivato con i semi nudi, sicchè una notte in acqua è bastata per far gonfiare i semi. I semi di P. ngamicus erano invece interi, con un guscio enorme e 4 ali che lo rendono ancora più enorme. Ho provato a tenerli in ammollo in acqua per 2 giorni, ma idea che dovrò aspettare comunque qualche mese prima di veder qualcosa nascere.
Le Welwitschia le ho seminate singolarmente in vasi 7x7x10, eccetto per 4 semi, messi a coppie in vasi 10x10x17. Anche loro son stati una giornata in ammollo in acqua in modo da rimuovere gli inibitori chimici.
I generi quali Idria, Euphorbia, Pachypodium, Roupelina e le ascleps hanno semi in cui si distingue chiaramente una punta. E' da lì che la radichetta spunta, e in fase di semina è meglio se i semi sono piantati con la punta verso il basso. Quando li seminate, appoggiateli sul terreno, e con uno stecchino affondateli uno ad uno. E' un lavoro lungo se avete sotto mano tanti semi, ma avrete successivamente meno problemi per quanto riguarda il post-nascita visto che la radichetta riuscirà ad affondare più facilmente.
Se tutto và bene, già dopo 2 giorni dovrei vedere i primi movimenti.


Semi di Raphionacme dyeri con il pappo ancora attaccato


Semi di Adenia glauca dopo la rimozione della polpa


I minuti semi di Dyckia marinier-lapostollei v. estevesii


I minuscoli semi di Deuterochonia